giovedì 30 gennaio 2014

La favola del numero 6

Non voglio essere ripetitiva...
Ma è così magico osservare la naturalezza con cui si affrontano gli argomenti con il metodo steineriano.
Non me ne vogliano i montessoriani, ma l'atmosfera fiabesca che avvolge gli argomenti mi affascina.

Anche oggi... una Magia.



"Vedete, l'ape ha un corpo giallo, mentre in basso ha delle righe scure: questi colori paiono volerci dire che per metà l'ape e legata al sole, per metà alla terra. Le sue ali sono gialline e trasparenti e possiede 6 zampe operose. La sua celletta, contenuta nell'arnia, ha 6 pareti, insomma è un esagono - continuò l'insegnante mostrando una nuova illustrazione con l'immagine dell'arnia e delle cellette."



"Mamma, ho un idea...! Perché non facciamo merenda con il pane e il miele?"
Ottimo! Pane appena sfornato e miele.
E così finiscono la giornata anche i piccoli protagonisti della nostra favola... 


mercoledì 29 gennaio 2014

Il Sistema Sole-Terra-Luna

Eccoci finalmente...
Il nostro progetto iniziato e poi interrotto è stato portato a termine.
Con una tecnica simile la nostro Sistema Solare.

Abbiamo pensato di utilizzare "la manualità" per cercare di comprendere il fenomeno del giorno e della notte, il susseguirsi dei giorni, dei mesi, le stagioni e il compiersi di un anno.

Sono sincera, non è venuto come avrei voluto, ma sufficientemente stabile per poter fare una spiegazione esauriente. Mi sarebbe piaciuto tenere il progetto da poterlo adoperare ogni qualvolta lo si desiderasse...ma è fragile e non so quanto potrà durare nelle manine di due fanciulli esuberanti.

Cominciamo con il colorare la nostra palla di polistirolo che fungerà da sole.



E qui il materiale necessario...
Il Sole, la Luna (anch'essa una pallina di polistirolo dipinta), la Terra (un vecchio temperino che possiede un buco passante da nord a sud, fantastico!) e del fil di ferro.



Questa è un idea che ho trovato in rete diversi mesi fa, che non trovando più non saprei citarne la fonte, me ne scuso; anche se con un po' di ingegno ci si arriva comunque.




Carino e davvero efficace.



"Mamma, ora ti faccio una domanda molto difficile a cui non so se saprai rispondere...!?
Mi spieghi come fanno ad esserci le stagioni?"
Eh già, mi mette alla prova...




martedì 28 gennaio 2014

Impariamo a leggere l'Ora

Diciamo che siamo partiti con un altro progetto e...
siamo finiti con il chiedere: "che ore sono?"

Così il nostro lavoretto sul sistema Sole-Terra-Luna, che avrebbe dovuto far capire il passare del tempo (l'anno), il giorno e la notte, le ore in un giorno e le stagioni si è trasformato senza un piano prestabilito.

Sul nostro forno si leggono le ore di 24, ma noi, nel quotidiano, usiamo le ore da 12... cadenziamo la merenda alle 4, la cena alle 7, la ninna alle 9, per intenderci.

La sola spiegazione non era sufficiente ovviamente, così abbiamo preso un orologio che avevamo in casa (da 12 ore) e gli abbiamo appiccicato sopra le ore restanti...




Poi, abbiamo dato anche un colore ad ogni ora per rappresentare il momento della giornata, enfatizzando un po' la presenza o meno del Sole (mattina sorge - alba -  e si alza, pomeriggio cala la luminosità e arriva il tramonto, sera, notte).



Infine, i minuti... segnati con un pennarello indelebile.


lunedì 27 gennaio 2014

Shoah

Noi, oggi abbiamo voluto affrontare l'argomento con una breve introduzione sui fatti accaduti, ma senza addentrarci troppo nei particolari...

E infine, la visione del film

"La vita è bella."



Lezioni in Libertà

Una magica atmosfera...

Si racconta una favola, quella del numero 5...
"quale segreto custodisce una mela?"


... e mentre si finisce di ascoltare la favola... si mordicchia il contenuto della stessa.


"la mela non è soltanto un frutto della terra, ma è anche un piccolo dono del cielo, maturato sotto i raggi del sole. (...) ogni mela conserva il ricordo in quella piccola stella a cinque punte nascosta nel cuore."


venerdì 24 gennaio 2014

L'evoluzione della Terra... La preistoria dei Dinosauri

Evviva!!! Il nostro primo Lapbook.

L'idea mi è arrivata guardando i lavori di Greta, e di certo non potevano mancare in casa nostra.

Sono troppo felice. Dopo un lungo lavoro per preparare il materiale...


Qualcosa hanno colorato anche loro...


Questa è la loro rappresentazione del Big Bang. ;)


E qui il resto...
Man mano che si aprono le ali del libro si svelano i passaggi delle varie ere geologiche con le loro caratteristiche: come si presenta la terra e da quali animali è popolata.


L'era Archeozoica, che durata milioni anni,attraverso tutti i cambiamenti climatici e chimici a cui è soggetto il pianeta, permette il nascere della vita.



A seguire l'era Paleozoica...



E, finalmente, quella Mesozoica, popolata dai giganti del pianeta






Questo, invece, è solo un accenno dell'era dell'uomo primitivo che ovviamente lo affronteremo in un secondo capitolo.


Non sono sicura di aver rispettato tutti i dettami per un buon lapbook, ma...
Siamo proprio soddisfatti.

mercoledì 22 gennaio 2014

English Friends

Già!!!
Un paio di idee mescolate: La scuola in soffitta e Giocabosco
Un Mix travolgente che ha portato alla creazione dei nostri personalissimi pupazzi english friends.

La semplicità e il nostro motto. Calzine che non si usano più, pannolencio colorato, ago, filo, bottoni e occhietti.


Ora tagliamo nella zona centrale della calza dalla parte delle "fingers"...
e poi cuciamo dei pezzi di pannolencio per formare la bocca.


Noi abbiamo creato, sempre in pannolencio, anche la bandiera inglese, ovviamente.
Mooolto carina.


ora non ci resta che sperimentare...



Trooopppo simpatiche...



Quando abbiamo creato i nostri simpatici amici avevo comunicato loro in che cosa ci avrebbero aiutato: per le nostre lezioni di inglese.
E... incredibile l'inconscio, non smetterà mai di stupirmi: questa mattina il piccolo, appena sveglio con ancora i piedi sul letto, prende una matita dal comodino e dice "a pen".
Allora?!! Come me lo devo spiegare? E' vero è una "pencil", ma il concetto non cambia visto che da me tale parola non era ancora uscita... forse qualche cartone??? Boh!

Ho pensato che lo userò quando facciamo delle vere e proprie lezioni e... anche in momenti specifici della giornata, tipo la colazione, il pranzo, così da insegnare qualche vocabolo in più.

Buon divertimento!

mercoledì 15 gennaio 2014

Giochi fai da te... La CATAPULTA.

Il materiale occorrente è davvero semplice da reperire e altrettanto facile la costruzione...



Stecchini di legno per spiedino.
Tappi di plastica a vite.
Tappi di sughero del vino.
Colla Vinilica.
Un contenitore tipo secchio.
Fagioli. ;)





Si avvicinano gli stecchini uno all'altro per formare una sorta di piattaforma e si incolla il tappo di plastica su una estremità della stessa. Il tappo deve risultare un contenitore che accoglierà i nostri fagioli...



Al di sotto della piattaforma si incolla il tappo di sughero in una posizione idonea a fare da perno...
Il gioco è fatto!

Ora vediamo chi fa centro?!



Buon divertimento!!!

martedì 14 gennaio 2014

la MATEMATICA con le FAVOLE

Vi ricordate le favole da raccontare (e rappresentare) per introdurre l'Alfabeto?
Ecco! Per i numeri io non ci avevo proprio pensato...
Poi un post di Greta di Imparareinpiedi mi ha illuminata... YES! Finalmente, dopo il periodo di demotivazione di cui parlavo nel post precedente.

E visto che le difficoltà incontrate con il grande sono proprio verso la matematica... Riprendiamo i concetti (anche per il piccolo) con un metodo differente.

Nel caso delle Lettere dell'alfabeto mi sono inventata di sana pianta tutte le favolette, mentre per i Numeri mi sono affidata ad un libro: I NUMERI RACCONTANO, Dalle fiabe all'aritmetica: cominciamo a contare di Maria Elisabetta Angius, Ed. Edilibri.



E dopo ogni racconto... un bel disegno.
I risultati? Ottimi.
Ho l'impressione che Leandro si sia appropriato del concetto insito del numero...

"Le storielle della maestra Speranza introdurranno con delicata fantasia i vostri bambini nel mondo dei numeri e delle quattro operazioni, colorando di favola quel che è sempre stato l'arido campo delle cifre. Nelle pagine del libro, i numeri e i segni aritmetici si animano, acquistando un volto amico, che li renderà simpatici, facili da ricordare, profondamente vivi, a stretto contatto con il mondo della natura che da sempre popola il regno delle fiabe, con i suoi valorosi re e le sue belle principesse, gnomi e ondine, castelli e tesori nascosti".





lunedì 13 gennaio 2014

Sconforto e... Motivazioni

Eccociiii!!! Finalmente.

Una breve vacanza? Nooo
Impegni lavorativi? Nooo
Stanchezza dopo le feste natalizie? Nooo

Solo una sconfortante e desolante mancanza di motivazione.
Già! Una mancanza di interesse nel progettare, condividere e scarabocchiare con i più svariati materiali. 

E' triste non riuscire a mettere in pista nulla, soprattutto se devi provvedere all'istruzione dei tuoi figli... Aiutoooo.
Erano ormai diversi giorni (mesi) che mi trovavo in questo stato e lo sconforto maggiore  arrivava ogni volta che proponevo della didattica al più grande senza sortire nessun effetto e dunque successo, nemmeno minimo.

Per un po' ho lasciato correre dicendomi: "ma si, sarà solo un momento poi riprenderemo l'attività come di consueto...".
Solo che questo momento non passava mai e mi sentivo sempre più risucchiata in un vortice senza fine.

Ti poni mille domande: "ma sono adatta a fare scuola ai miei bambini? Forse ho sbagliato tutto, forse devo riprogrammare le nostre vite e ripensare alla scuola come alternativa alle mie incapacità...
Ti senti in colpa.
No, non posso arrendermi. Non posso permettere al mio sconforto di avere il sopravvento e togliere ai miei topolini tutto quello in cui credo ciecamente.

E ora?
Mi sono riappropriata delle mie motivazioni (con grande fatica, lo ammetto) e sono di nuova in pista.
Nuovi progetti, nuove idee e... nuove prospettive.
Presto le news.

P.s. Buon Anno a tutti.