giovedì 10 dicembre 2015

Cucinare nel Medioevo

E' curioso e interessante...


Quali erano i sapori, i profumi e le pietanze che si potevano vedere ed assaporare durante il medioevo?

Un giro alla Pinacoteca di Como ce lo fa scoprire.
Regola principale? Mettere le mani in pasta.


Il divertimento è assicurato!!!






Sarà buono?


Se volete... fate una prova.
E... buon appetito!






martedì 17 novembre 2015

Una Nuova Vita... Un'immensa Energia per lanciarsi in nuove Avventure




Finalmente...
Arrivi alla fine che non vedi l'ora di conoscere questa anima meravigliosa che ha abitato il tuo corpo...

Tu lo hai custodito, protetto...
Ma sono le braccia che fremono, desiderose di accoglimento e riempimento.

Dunque, eccoti...
Meravigliosa creatura
Portatrice di nuova energia.


Un piccolo Tao che racchiude un grande cuore.

mercoledì 4 novembre 2015

I Leporelli... di Silvia

Ci ritroviamo...
Nuovamente con Silvia Geroldi... che ci fa vivere una mattinata di magia.
Qui il suo Blog...



Oggi scegliamo il parco come location... e nonostante l'autunno, la temperatura ci accoglie ancora festosa.

Così, dopo aver preparato il supporto (cartoncino a fisarmonica)...



Passiamo alla parte artistica e suggestiva.
"la Parola più Importante"
Pensa, pensa, pensa...

Bene! Ora creiamo la Storia...





Grande interesse e concentrazione.
Una piena soddisfazione dei propri lavori.




Grazie Silvia.



Una curiosità:
Leporello è l’impudente servo di Don Giovanni che sciorina a donna Elvira il catalogo delle conquiste del marito. Il nome rimanda alla lepidezza, all’arguzia. Non altrettanto noto è l’uso di ‘leporello’, con la minuscola. Immagino che a suggerire il vocabolo sia stato il catalogo del personaggio mozartiano e che il termine abbia quindi una storia di solo un paio di secoli. Non appare in nessun dizionario. L’oggetto leporello invece ha una tradizione lunga e addirittura una dignità artistica: è un libretto formato da un’unica striscia di carta piegata a fisarmonica. 


lunedì 28 settembre 2015

Laboratorio di Rilegatura Giapponese

Quest'oggi ci siamo proprio divertiti...
Grazie alla splendida Silvia Geroldi che ci ha permesso di fare da tester per i suoi laboratori CuciCheTiCuci. Sul suo Blog troverete tutti i dettagli.

Ma partiamo dal principio...

RILEGATURE GIAPPONESI

davvero affascinanti...
date un occhiata a queste, trovate in rete.




Silvia, non solo ci ha dato un accenno di questa meravigliosa e creativa tecnica, che approfondiremo le prossime volte, ma ci ha anche regalato un paio d'ore di sperimentazioni, in cui abbiamo potuto saggiare e conoscere alcuni procedimenti per poter realizzare le copertine personalizzate dei nostri libricini...

Bene!!!
ci prepariamo...






ora impariamo a rilegare...
quanta concentrazione!


 


Ma sbizzarriamoci...



tocca a noi... evviva!!!
Questa tecnica si chiama MONOTIPIA, cioè la si può utilizzare solo una volta.





La tecnica della STAMPA...





TEXTURE, insieme di forme che danno l'impressione di una superficie compatta, una consistenza omogenea.




La tecnica del TIMBRO... utilizzando supporti diversificati.




Ed... infine...
Decoriamo con la CHINA. Un atmosfera magica e un esperienza travolgente... da provare!



... un silenzio...




Alla prossima...
con le nostre rilegature utilizzando le copertine create da noi.

Se desiderate provare, potete dare una sbirciatina al blog lapappadolce, ma vi assicuro che, come per molte pratiche orientali, sperimentarla dal vivo è insostituibile...
Senza tralasciare la prospettiva di lavorare con la travolgente Silvia.